La malattia

Chi rimane?

Chi rimane?

L’INCOMPLETEZZA C’è il grande mandala che ti eri fatto stampare. Avevi detto che colorarlo ti faceva meditare e così ti mettevi fuori, in tranquillità, sul balcone. Ogni tanto sbirciavo di nascosto, non volevo disturbarti. Avevi fatto le cose per bene perché solo così le facevi: i […]

Ti porto dove vuoi

Ti porto dove vuoi

La scelta di non aggiornare più il blog è stata voluta e non. Da un lato, l’oggettiva mancanza di tempo, la scelta ardua di una priorità, il barcamenarsi tra smart working e la gestione di Jacopo a casa… connubio infernale. Dall’altro lato, col tempo, ho […]

Coronavirus. Si diventa fatalisti, lo sapete?

Coronavirus. Si diventa fatalisti, lo sapete?

Ore 16. Sono chiusa in macchina, ferma dentro il garage. Aspetto che Jacopo si svegli, o perlomeno che dorma una mezz’ora.  In questi giorni sconvolti dal coronavirus è molto irritabile e capriccioso. La chiusura delle scuole per lui è stata particolarmente traumatica, un punto di […]

Malattia in corso. E allora?

Malattia in corso. E allora?

È in questo pomeriggio di Novembre, mentre fuori piove e c’è un cielo grigio che pare sera, che trovo il tempo di scrivere.  Si potrebbe replicare che il tempo per scrivere lo si trova sempre, se si ha voglia e bisogno di farlo.  Vero. Non […]

Di svolte e di nuove opportunità

Di svolte e di nuove opportunità

Ho sempre desiderato lavorare nella comunicazione da quando avevo… 9 anni? Comunicazione per me non è certo il numero dei follower, o vendere una pomata per i bambini su Instagram e diventare una Influencer. Comunicazione è AVERE QUALCOSA DA DIRE. Poi la vita mi ha […]

Spiegare la malattia ai bambini

Spiegare la malattia ai bambini

Quando la malattia irrompe prepotentemente in una famiglia, sconvolgendo progetti, routine e dinamiche, uno dei primi pensieri va sempre ai bambini quando presenti. Ci chiediamo come spiegare l’argomento. Credo si tratti di un naturale istinto di protezione. Ricordo che, specie i primi tempi, delle volte […]

Il pensiero positivo è una cagata pazzesca

Il pensiero positivo è una cagata pazzesca

Lo pensavo, ma non ne ero proprio sicura. Adesso credo di poterlo gridare forte e chiaro, con convinzione: IL PENSIERO POSITIVO è UNA CAGATA PAZZESCA. E no, non lo dico per una questione di rassegnazione, di realismo, di “io le ho provate tutte ma non […]

Di mesi che passano e di mancate risposte

Di mesi che passano e di mancate risposte

Non sono adatta a fare la Caregiver. L’ho confessato a un’amica qualche giorno fa, mi sono un po’ vergognata, ma è una vergogna che è durata pochi minuti.  Devo smetterla di cercare di essere quella che non sono. Ci sono persone che il senso di […]

Di Oncologia integrata e di altre specie

Di Oncologia integrata e di altre specie

La malattia è una gigantesca feccia che viene rovesciata addosso. Non c’è niente di catartico, poetico, mistico, nel modo in cui ti acchiappa e ti stravolge. Non avrai più la vita di prima, e questa cosa ti fa venir voglia di urlare e piangere e […]

L’esercito degli ipocondriaci

L’esercito degli ipocondriaci

Chiedo scusa, questo sarà un post lungo e lievemente polemico. Provo a dividerlo in due parti, ma ci sono un po’ di cose da raccontare. Mi piacerebbe, e mi farebbe benissimo, scrivere più spesso. Ho messo un po’ da parte questa mia passione, così come […]